MIGLIOR HOSTING       SPAZIO WEB HOSTING GRATIS


Migliore Hosting     Spazio Web Gratis


Fino a qualche anno fa registrare e gestire un proprio dominio su internet era al quanto oneroso e complicato. Con l'avvento dei blog le cose si sono un po' semplificate. Adesso anche principianti possono entrare nel mondo del web  grazie alla semplificazione dei sistemi usati per realizzare siti e blog, non c’è nemmeno più bisogno di conoscere i vari codici html , ecc… che i web master usano per realizzare i siti e inoltre a semplificare ancor più le cose ci sono  appositi web hosting che ospitano il nostro sito con una spesa irrisoria e a volte anche gratis.

 

 

Che differenza c’è tra un “sito tradizionale” e un blog?

Una prima differenza sostanziale sta nel fatto che su una pagina web tradizionale si può solo leggere mentre nel blog si può anche scrivere. E non mi sembra una differenza di poco conto. Per quanto riguarda il sito per cambiare il contenuto della pagina occorre modificare il codice mentre nel blog i contenuti vengono aggiornati continuamente senza bisogno di riprogrammare tutto. Sta a voi scegliere fra le due secondo ciò che volete fare  ed il tempo che volete dedicarci.

 

Quale web hosting scegliere?

Ogni web hosting eroga un servizio diverso l’uno dall’ altro e quando è gratuito molto spesso ci mettono qualche limitazione, sullo spazio concesso, sul traffico mensile o giornaliero, ecc…che ovviamente vengono cancellate se si passa ad una versione a pagamento il che la maggior parte delle volte non è un problema poiché di solito richiedono solo una piccola quota annuale.

La cosa da tener conto per poter scegliere il web hosting migliore oltre se è gratis o se ha un basso costo la cosa fondamentale e se è adeguato alle nostre esigenze e a quello che vorremmo proporre e fare .

 

Per un principiante quali servizi base deve avere un hosting?

Come deve essere:

-Gratis

Ho gia precisato che web hosting gratis hanno sempre delle limitazioni e se il nostro sito\blog inizia ad avere un buon numero di visitatori è meglio passare ad un servizio a pagamento cosi senza restrizioni i possibili guadagni saranno maggiori.

 

-Nessun limite di traffico

Purtroppo alcuni mettono un limite al traffico generato dal sito molto probabilmente per invogliare a passare ad un servizio a pagamento. Meglio scegliere un web hostihg senza limiti di traffico.

 

-Spazio illimitato

Ben pochi web hosting gratis concedono spazio illimitato e chi lo fa di solito pretende in cambio che si esponga nel proprio sito\blog uno o più loro banner pubblicitari. Se non si hanno molte pretese lo spazio che di solito concedono gratis può più che bastare. A pagamento lo spazio è sempre illimitato .

 

-Semplicità

La cosa più importante per un principiante è la semplicità nella realizzazione del sito\blog e nello stesso tempo la possibilità di poterlo personalizzare secondo le nostre esigenze.

 

-Aiuto

Non è fondamentale ma se si può ricevere assistenza da esperti è da una community del web hosting per i principianti può essere molto importante per realizzare e migliorare il sito\blog .

 

-Dominio di secondo livello

Raramente qualcuno concede un dominio di secondo livello gratis e sempre e solo in casi di promozione .

Cosa si intende per dominio di secondo livello?

Un dominio di secondo livello è ad esempio “mionome.it ” un dominio di terzo livello è quello invece che di solito si concede gratis esempio “mionome.nomehosting .com ”, esempi famosi possono essere “mionome. Blogger.com” ecc…

 

-Casella email

Una caselle email personalizzata è fondamentale per essere in contatto con visita il tuo sito.

 

-Gestire e ricevere commenti

I commenti dei tuoi articoli o post servono per migliorare il sito\blog e poter formare una specie di community intorno al sito\blog. Se il web hosting ci permette di gestire e ricevere commenti è meglio.

 

-Download di dati

Per completare il tutto ci vorrebbe, anche, la possibilità di inserire un file che i visitatori del sito web possono scaricare. Potresti inserire dei file ZIP, un PDF o altri elementi che possono essere utili al visitatore del tuo sito.

 

-Look and feel:

Quanto controllo hai sull'aspetto del sito web e quanti template vengono messi a disposizione inizialmente.

 

-Statistiche sul traffico:

Capacità di avere informazioni sul traffico web del tuo sito web: quanti visitatori, pagine viste, il tempo speso sul sito e così via.

 

-Esportazione dei contenuti:

Possibilità di esportare facilmente la struttura e i contenuti del tuo sito web verso un'altra piattaforma in un secondo momento.

 

CONSIGLI

I consigli fondamentali sono pochi :

 

* Ricordate che non tutto quello che è visibile sul web è liberamente copiabile , si deve verificare la licenza utilizzata dagli autori per foto , video , articoli , ecc..

Allo stesso modo possiamo stabilire una licenza per quello che inseriamo nel nostro  sito\blog Ovviamente possiamo usare una licenza che ci riservi tutti i diritti (tutti i diritti riservati), oppure usufruire di una delle licenze Creative Commons che, pur riaffermando la paternità intellettuale dei contenuti del blog, autorizza i visitatori alla riproduzione dei contenuti secondo specifiche e personalizzabili modalità.

 

* Dobbiamo considerare internet, e i siti\blog, come un luogo dove possiamo avere con tutti una conversazione aperta e libera, cosa che non è possibile sui media tradizionali come la televisione. Ma ciò non significa che si debba tollerare la maleducazione e l’inciviltà, non c’è alcuna ragione per cui dobbiamo sopportare online conversazioni che non tollereremmo nel nostro salotto di casa. Quindi regoliamoci di conseguenza, e non facciamo agli altri quello che non vorremmo che gli altri facessero a noi.

 

* Per quanto riguarda la responsabilità dei contenuti immessi nel sito\blog, noi siamo responsabili di tutto ciò che pubblichiamo, ma esistono eccezioni in base alle quali si potrebbe divenire responsabili per il fatto altrui. Cioè, l’amministratore del blog potrebbe essere considerato responsabile per i commenti immessi dagli utenti. Questo non perché i blog e i siti siano equiparati a prodotti editoriali, con conseguente applicazione delle norme sui reati a mezzo stampa, ma perché la legge, pur non prevedendo un obbligo generale di sorveglianza sulle informazioni immesse da terzi sul proprio spazio web, prevede comunque che l’amministratore, nel caso in cui sia venuto a conoscenza della presenza di contenuti illeciti sul blog, se non li rimuove o, in alternativa, non avverte l’autorità giudiziaria, potrebbe essere considerato complice dell’autore del messaggio costituente reato. Secondo alcuni, infatti, si potrebbe ravvisare l’agevolazione del reato se l’amministratore si rende conto del fatto ma non rimuove i contenuti incriminati, o addirittura una vera e propria istigazione a delinquere.

 

* Per quanto riguarda, invece, i contenuti immessi dal titolare del sito\blog, si può incorrere in due possibili reati, la diffamazione e la violazione del copyright. Si ha diffamazione quando si lede la reputazione altrui, precisando che non è necessario, e non è sufficiente, l’uso di parolacce perché si possa rispondere di diffamazione. Nel parlare di altre persone tenete quindi presente che vi è un generale obbligo di esprimere fatti veri, di pubblico interesse e con tono civile. In presenza di questi tre elementi sussiste  il diritto di cronaca e critica, che garantisce la possibilità di pubblicare notizie e commenti che, non deve violare la dignità della persona o il suo diritto alla riservatezza e deve avere come scopo l’interesse pubblico alla divulgazione della notizia, nel rispetto della verità. La diffamazione via internet è ritenuta particolarmente grave per la facilità con la quale le informazioni viaggiano e si diffondo in rete, così potendo causare danni all’immagine di notevole entità in poco tempo.

 

* Infine, è possibile la pubblicazione di estratti di lavori coperti dal copyright, purché ciò sia fatto con finalità di critica o di discussione e non a scopi commerciali, dove lo scopo commerciale non si deve considerare necessariamente il denaro.

Si possono in genere riportare articoli di giornali o altri siti, purché se ne citino autore e fonte, e purché non siano espressamente riservati. Le foto si possono pubblicare solo col permesso dell’autore e di chi è ritratto nella foto medesima (se non è un personaggio pubblico). Sono, invece, liberamente utilizzabili le foto che non riportano il nome del fotografo o del proprietario dei diritti e l’anno di produzione (i diritti sono ventennali).

Infine, non ci sono limitazioni nell’inserire collegamenti ad altri siti, sempre che non riportino contenuti illeciti.

 

Ora non vi resta che iniziare.

Migliore Hosting     Spazio Web Gratis

 

Search
 

Newsletter